La memoria delle parole

2006
spaces #1
USM in ufficio

Biblioteca Antonio Tiraboschi, Bergamo (I)

In occasione dell’inaugurazione della Biblioteca Tiraboschi a Bergamo, Mario Botta, il famoso architetto ticinese, ha detto di avere voluto creare una costruzione lungi da tutte le mode. «Una biblioteca dovrebbe essere una sorta di scrigno, protettivo e preservante. Un luogo, che rende accessibile ad ognuno la sua eredità culturale.» Sbalorditivo, come, a più di quattro secoli di distanza, le due affermazioni si somigliano. All’esterno la pietra domina l’imponente biblioteca – come consuetudine di Botta –. Invece, sul retro la facciata compatta si apre con un enorme fronte di finestre sul giardino. All’interno l’edificio è stato concepito come un grande locale aperto. 2500 metri quadrati disposti su cinque piani con cinquecento posti a sedere, dove i visitatori possono vedere ed essere visti, dove possono passare da un piano all’altro, dalla letteratura al secondo piano alla saggistica al terzo e al quarto oppure scendere al primo piano, dove si trovano i CD e i DVD. Che Mario Botta abbia scelto per l’arredamento della biblioteca i sistemi di arredamento USM Haller non sorprende più di tanto. Già da molti anni egli è un estimatore dei sistemi di arredamento USM e questi arredano anche i suoi ambienti privati. A proposito, la biblioteca è stata intitolata ad Antonio Tiraboschi, che si è reso benemerito come storico e linguista per il folclore e il dialetto di Bergamo.

Condividi
  • Share on Google+
  • Pinterest
  • Twitter
  • Facebook
  • E-Mail

USM Newsletter

Qui troverete maggiori informazioni sui nuovi prodotti ed eventi USM

Bitte überprüfen Sie die Emailadresse

Bitte treffen Sie eine Auswahl

Bitte treffen Sie eine Auswahl

Sono d'accordo con le norme vigenti sulla protezione dei dati.*

Die Anmeldung konnte leider nicht durchgeführt werden. Bitte prüfen Sie Ihre Internetverbindung und/oder versuchen Sie es später erneut.

We are glad you subscribed.

You also find us on the following networks.

Chiudi