Il portale della conoscenza

Biblioteca universitaria di Portsmouth (UK)

L'Università di Portsmouth è stata fondata nel XIX secolo per offrire istruzione ai lavoratori locali del settore marittimo. Oggi all'università sono immatricolati oltre 20.000 studenti nelle più diverse discipline. La biblioteca universitaria è un importante spazio di comunicazione e di condivisione.

 L'edificio progettato dagli architetti ABK è stato costruito negli anni Settanta allora accogiieva l’istutuzione universitaria del Politecnico, in fase di espansione già da circa un decennio. Caratteristiche che ben si adattano al sistema modulare USM Haller, anch'esso creato negli anni Sessanta. "La scelta di USM Haller ha contribuito al ripristino del carattere originale dell'edificio", spiega l'architetto d'interni Laure Debout, responsabile del risanamento dell'ampio pianterreno della biblioteca, esteso per circa 2.000 mq (con la supervisione degli architetti Penoyre e Prasad). " Un simile contesto ha dato l’opportunutà di ripensare interamente lo spazio usando gli arredi USM Haller come sistemi per archiviare i libri della biblioteca. Il teiaio metallico di USM si adatta perfettamente agli elementi tubolari del soffitto in cemento e dei vani di aerazione a vista.“. 

"La pianta dell'edificio è stata rivista per tener conto delle esigenze pedagogiche dell'università nei confronti degli studenti". commenta il bibliotecario Ken Dick, che aggiunge aggiunge: "Una biblioteca è tradizionalmente realizzata con ripiani paralleli, creando un ambiente scuro e chiuso.

In questo caso, al posto dei ripiani, accanto ai mobili USM sono state inserite delle scrivanie suddivise in cinque gruppi con computer. Laure Debout spiega: "I ripiani hanno funzione di separazione e cambia l'impressione generale della biblioteca. Le zone e le aree per intrattenersi che ne risultano sono allestite in modo efficiente. È stata migliorata anche la qualità acustica e l’atmosfera generale del luogo. In ogni spazio si trovano divani e altre possibilità di seduta, come poltrone e panche, in modo da soddisfare le differenti esigenze di lavoro e studio.

I nuovi scaffali USM sono più bassi dei precedenti e, grazie anche alle loro interruzioni, sono studiati per sfruttare al meglio la luce naturale.

Non sono statai dispositi scafali USM Haller nel centro della biblioteca, ma tavoli, in modo da facilitare gli studenti quando devono svolgere lavori di gruppo.

Lo scopo è quello di creare un'atmosfera adatta all'apprendimento, in cui gli studenti possano scambiarsi le idee liberamente. Con lo stesso intento sono stati ridotti i confini tra la caffetteria e l’area di consultazione di riviste e giornali. Qui è possibile sedersi e leggere, oppure discutere davanti a una tazza di caffè. "La tipologia del luogo è stata una grande sfida, decisiva per lo scopo desiderato", aggiunge Ken Dick.

La scelta dei mobili e degli allestimenti da parte del cliente è stata particolarmente importante per questo tipo di progetto. La biblioteca è diventata il fiore all'occhiello dell'università, per attrarre nuovi e talentuosi studenti da tutto il mondo. In determinati giorni le porte dell'università, e soprattutto della biblioteca, sono aperte alle future matricole e, cosa più importante, anche per i genitori. "La società non ha scelto a caso di stupire i visitatori con la biblioteca  universitaria, benché richiedesse un investimento", aggiunge Ken Dick. Una volta completato il progetto, il consiglio ha visionato i locali ed è stato molto colpito. Il successo di questa iniziativa può anche essere misurato in numeri, che sono in crescita da anni, dal momento che la biblioteca è sempre più frequentata dagli studenti. 

Si è trattata di una scelta oculata per un ambiente di prestigio. Lo spazio doveva assumere l'aspetto di un ufficio, per suscitare il giusto rispetto e incoraggiare un comportamento professionale degli studenti. Laure Debout spiega: "In questo modo possono incontrarsi e scambiarsi le idee in un mondo per adulti, ma flessibile".
Gli studenti hanno accolto molto positivamente il risultato della ristrutturazione: apprezzano e hanno cura del nuovo arredamento e della suddivisione degli spazi.

La durabilità di USM Haller conferisce alla biblioteca un aspetto forte, resistente e senza tempo. La possibilità di modificare costantemente i sistemi modulari USM rappresenta inoltre un grande investimento per un’istituzione pubblica come l’università. Le diverse unità possono essere ridotte o ampliate in modo semplice e veloce, nella biblioteca stessa o, in caso di bisogno, in altri luoghi dell'area universitaria.

"La biblioteca adempie molto bene alla sua funzione di portale della conoscenza", conclude Ken Dick. "Il significato della biblioteca per lo studio è indubbiamente evidente".

Condividi
  • Share on Google+
  • Pinterest
  • Twitter
  • Facebook
  • E-Mail

Immagini

USM Newsletter

Qui troverete maggiori informazioni sui nuovi prodotti ed eventi USM

Bitte überprüfen Sie die Emailadresse

Bitte treffen Sie eine Auswahl

Bitte treffen Sie eine Auswahl

Sono d'accordo con le norme vigenti sulla protezione dei dati.*

Die Anmeldung konnte leider nicht durchgeführt werden. Bitte prüfen Sie Ihre Internetverbindung und/oder versuchen Sie es später erneut.

We are glad you subscribed.

You also find us on the following networks.

Chiudi