K & M House – una villa tra tradizione e modernità

Libano

In questa casa, ampliata e arredata dall'architetto Raëd Abillama per la famiglia di suo fratello, è possibile leggere il trascorrere del tempo e il susseguirsi delle diverse correnti architettoniche nella storia. La costruzione originaria, una casa tradizionale ad un piano con un ingresso centrale e quattro camere ad esso adiacenti, è stata ampliata aggiungendo un piano e un loggiato.

 

Le colonne sottili e gli archi a sesto acuto rivelano che l'architettura in Libano ha subito, fin dal Rinascimento, importanti influenze italiane.

Durante la guerra civile, che ha flagellato il paese tra il 1975 e il 1990, una granata ha colpito la casa danneggiandola pesantemente. Nel 2003 è stata completamente restaurata e ampliata in uno stile più moderno per accogliere la famiglia composta da cinque persone.

Vecchio e nuovo, morbido e duro

L’ampliamento doveva rispecchiare le caratteristiche del manufatto storico, ma è riconoscibile anche il contributo del “nuovo”. In contrasto con i muri della vecchia costruzione che sono in pietra arenaria calcarea di colore bianco calce, appena sgrossati e di aspetto quasi morbido, il cubo, con i suoi elementi in pietra naturale levigati e le aperture ortogonali, si presenta duro e spigoloso.

Questa nuova parte dell'edificio ospita un soggiorno e le tre camere da letto dei bambini.

 

La zona giorno si apre da una parte verso la terrazza, dall'altra verso una corte interna. Qui si coglie il motivo Hallen della costruzione originaria, trasposto in chiave contemporanea.

Mentre le camere delle due figlie sono leggermente arretrate, la camera del figlio appare estroversa e orientata verso la corte interna.

Ogni spazio racconta la sua storia

L'arredamento consente all'architetto di raccontare una storia per ciascuno spazio.

Il sistema modulare USM Haller mette a disposizione l’ampia scelta di soluzioni per arricchire anche la zona giorno con colore e funzionalità: tra antichità e pezzi classici di design, di Eames e Jacobsen, i mobili USM Haller si inseriscono con i ripiani eleganti, le macchie di colore arancione nel corridoio, i grandi armadi a muro marrone, piuttosto che il verde o il bianco nella camera dei bambini.

Qui creano una struttura ordinata e alternano, in svariate soluzioni, zone aperte e chiuse, superfici su cui si possono proiettare i sogni dei bambini.

 

Architetti: Raëd Abillama Architects, Libano
Fotografo: Géraldine Bruneel, Francia

 

Condividi
  • Share on Google+
  • Pinterest
  • Twitter
  • Facebook
  • E-Mail

USM Newsletter

Qui troverete maggiori informazioni sui nuovi prodotti ed eventi USM

Bitte überprüfen Sie die Emailadresse

Bitte treffen Sie eine Auswahl

Bitte treffen Sie eine Auswahl

Sono d'accordo con le norme vigenti sulla protezione dei dati.*

Die Anmeldung konnte leider nicht durchgeführt werden. Bitte prüfen Sie Ihre Internetverbindung und/oder versuchen Sie es später erneut.

We are glad you subscribed.

You also find us on the following networks.

Chiudi